Dolomiti di Brenta Cima Grostè - foto trekking trentino

Vai ai contenuti
Dolomiti di Brenta
    
Cima Grostè

Escursione alpinistica sulla cima del Grostè 2446 metri s.l.m. nella catena montuosa del gruppo di Brenta settentrionale. Con passaggi alpinistici PD- max II+ La salita fatta da me è sul versante nord est, con escursione scendendo dal versante nord per poi proseguire per il versante sud verso Cima Falkner 2291 metri s.l.m.
Itinerario: Da Trento si va a Madonna di Campiglio. Giunti a Madonna di Campiglio si prende la cabinovia del Grostè che è divisa in due tronconi, il primo che porta fino al Passo del Grostè 2446 metri s.l.m. e il secondo fino al rifugio Stoppani 2438 metri s.l.m. dove inizia l'avvicinamento alla Cima del Grostè. Dal rifugio Stoppani si prende il sentiero sat 305 che porta verso il sentiero attrezzato Benini. Si giunge al bivio con il sentiero sat 331 che va al rifugio Grafer. Si prosegue diritti lungo la traccia segnata da punti rossi, si giunge ad un secondo bivio con segnaletica su cartello per la cima del Grostè e un grosso masso con scritta rossa. Da qui si prende il sentiero sulla destra segnato da punti rossi e ometti. Si sale lungo dei gradoni superando alcuni passaggi su roccia con difficoltà I+. Alla fine di questo primo tratto si giunge sotto una parete da dove inizia la salita lungo il primo camino ( sulla dx targa commemorativa) che si incontra lungo la via di salita in totale sono due. Si risale il camino circa 20 metri con difficoltà II+ ci sono 3 chiodi e due fettucce. Alla fine del camino si prosegue seguendo i bolli rossi lungo una cengia. Si giunge al secondo camino circa 25 metri con difficoltà di II-. All'uscita del camino si prosegue l'ultimo tratto di sentiero che porta verso la vetta del Grostè, si prosegue verso sinistra lungo la traccia segnata con ometti, si sale a zig zag fra le rocce fino ad arrivare alla croce di vetta circa 30 minuti.  
Verso cima Falkner: Dalla cima del Grostè si riscende lungo un camino circa 30 metri, per giungere su di un piano. Da qui si scende lungo un canalone ghiaioso con traccia a zig zag, alla fine del canalone si arriva alla Bocchetta dei Camosci incrocio con il sentiero sat 305 sentiero Benini. Si continua sul sentiero sat 305 in direzione del rifugio Tuckett. Dopo circa 40 minuti si arriva al bivio con il segnavia scritta su di un masso che indica la salita per cima Falkner. Rientro: Dalla cima Falkner si riscende e si riprende il sentiero sat 305 verso il rifugio Grafer. Si giunge al bivio Grostedi 2550 metri s.l.m. dove si incrocia il sentiero sat 305 verso il rifugio Stoppani e da li si riprende la cabinovia, oppure si prosegue sul sentiero sat 331 verso il rifugio Grafer circa 40 minuti ( fatto da me). Dal rifugio Grafer si prosegue sul sat 331 scendendo lungo la pista da sci verso il rifugio Boch, da qui ci si impiega circa 1h50 per giungere a Madonna di Campiglio su strada sterrata. Difficoltà: Salita alla cima Grostè alpinistica PD- max II+ Tempi di percorrenza: 1h30 per la salita alla cima, Cima Falkner: dalla Bocchetta dei Camosci 1 ora. Traccia GPS Cima Grostè Download
Torna ai contenuti