Cima Presena - foto trekking trentino

Vai ai contenuti

Menu principale:


Cima Presena

Escursione nel gruppo montuoso della Presenella cima Presena 3059 metri s.l.m. Durante la prima guerra mondiale cima Presena, era in mano all'esercito Austriaco poi conquistata dell'esercito Italiano, anche qui sono visibili ancora i resti della guerra trincee, postazioni.
Descrizione:  Da Trento si va in Val Rendena a Pinzolo dirigendosi verso il paese di Carisolo. Giunti a Carisolo si seguono le indicazioni per la Val di Genova dove si trovano le cascate del Nardis. Si percorre quasi tutta la valle fino ad arrivare al parcheggio a pagamento della malga Bedole, dove li a inizio l'escursione. Dal parcheggio si va verso il Rifugio Bedole circa 15 minuti. Dal rifugio si prosegue sul sentiero sat 212 in direzione del Rifugio Mandron Città di Trento 2450 metri s.l.m. ci si impiegano circa 2h 30. Il sentiero sale in discreta salita, con la vista sul ghiacciaio dell'Adamello. Dal rifugio Mandron. si prosegue sul sentiero sat 209 Passo Paradiso 2569 metri s.l.m. passando per il Lago Scuro, per poi deviare verso il Passo Maroccaro. Poco sotto il passo Maroccaro c'è la deviazione per per il Passo Presena 2990 metri s.l.m. con la scritta su di un masso PRESENA FUNIVIA  ci si impiegano circa 30 minuti, Dal passo ci si impiegano circa 20 minuti  per giungere in vetta alla Cima Presana 3059 metri s.l.m. salendo lungo un sentiero che si snoda fra le rocce. Da qui si può godere di un bel panorama sul gruppo montuoso dell'Adamello e della Presenella, e la cresta del sentiero dei Fiori, e quello che rimane del ghiacciaio della Presena.
Rientro: Per il rientro si ripercorre il sentiero dell'andata. Difficoltà: E Escursionisti Tempo di percorrenza: 6-7 ore  
Torna ai contenuti | Torna al menu