Corno Bianco dorsale degli Oclini - foto trekking trentino

Vai ai contenuti

Corno Bianco

Escursione ad anello sul Corno Bianco 2316 metri s.l.m. è una dorsale degli Oclini a nord del Passo di Oclini, in Val di Fiemme. Particolarità del Corno Bianco è il Canyon Bletterbach, con un dislivello fra la cima e la gola di circa 900 metri, lungo la gola del canyon scorre il torrente Bletterbach.
Itinerario: Da Trento si va in Val di Fiemme nel paese di Cavalese, si attraversa Cavalese e si prosegue in direzione del paese di Daiano, e Varena seguendo le indicazioni per arrivare al Passo di Lavazè 1805 metri s.l.m. Arrivati al Passo di Lavazè si prosegue verso il Passo dei Oclini 1989 metri s.l.m. Arrivati al passo si può comodamente parcheggiare la macchina nei parcheggi degli impianti di risalita. Dal parcheggio si prosegue su strada bianca verso la Malga Gardin, poco sotto al Rifugio passo Oclini inizia il sentiero che porta al Corno Bianco ci si impiega circa 1 ora. Inizialmente si sale lungo un pendio su prato, per poi proseguire un tratto fra i mughi, ci sono varie deviazioni il sentiero principale è ben segnato. Poco dopo la metà del sentiero, si prosegue su fondo roccioso passando fra qualche mugo. Giunti alla fine dei mughi dal sentiero principale si vede un sentiero secondario che porta verso la cresta del Corno Bianco si sale passando alcune facili rocce. ( quello fatto da me) Dall'inizio della cresta per arrivare alla croce di vetta ci si impiegano circa 10 minuti godendo di un bel panorama.
Rientro: Per il rientro si può rifare il sentiero dell'andata o prendere uno dei tanti sentieri che partano verso la Malga Gardin. Il rientro fato da me è il sentiero che porta verso il Canyon Bletterbach e la Malga Gardin. Si scende dalla Corno Bianco sul sentiero numero 5 si passa fra roccette, c'è anche un cordino di sicurezza, alla fine del tratto in discesa si prosegue lungo una cresta fino ad arrivare ad un bivio con il sentiero 5 verso Pietralba e il sentiero H che riporta al Passo dei Oclini. Sulla sinistra ( mancava cartello segnavia) si nota un sentiero ben visibile su fondo roccioso che scende lungo il  Canyon Bletterbach. Si arriva al torrente ( trovato ghiacciato da me) lo si traversa e si prosegue in salita fino ad incrociare il sentiero W. Qui si prosegue per un tratto breve fra mughi per poi continuare lungo un sentiero boschivo. Si giunge ad un secondo bivio con il sentiero W e il sentiero W-H  che porta verso il Passo Oclini e il percorso panoramico, io ho proseguito sul sentiero W Redagno – centro visitatori, altro terzo bivio e si continua sul sentiero W, si arriva alla fine del bosco e si continua su strada forestale dopo circa 200 metri si trovano i cartelli segnavia per la Malga Gardin sentiero 12A si prosegue verso sinistra lungo un sentiero boschivo, da qui ci si impiega circa 20 minuti per arrivare alla malga . Giunti alla malga si prosegue su strada sterrata ci si impiega circa 30 minuti per arrivare al Passo dei Oclini.
Difficoltà: E Escursionistica Tempo di percorrenza: 5 ore Traccia GPS Corno Bianco Download


Torna ai contenuti