Via Ferrata Che Guevara Monte Casale - foto trekking trentino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ferrate


Via Ferrata Che Guevara


La caratteristica della ferrata Che Guevara è il dislivello di circa 1400 metri e la sua lunghezza sono circa 3h30 di salita. Si risale il Monte Casale 1632 metri s.l.m. che fa parte del gruppo delle Alpi di Ledro. Itinerario: Da Trento si prende la strada che porta alle Sarche verso l'abitato di Pietramurata. Nei pressi del cartello stradale dell'inizio del paese di Pietramurata sulla dx si trovano le indicazioni per la ferrata  Che Guevara e il sentiero Croz dei Pini. La strada porta in una zona artigianale dove si trova una cava di sabbia e alcuni campanoni, alla fine della strada c'è un comodo parcheggio. Dal parcheggio si torna verso la cava circa 5 minuti, dove si trovano i cartelli che indicano il sentiero per la ferrata. Oltrepassata la cava comincia il sentiero che sale lungo un bosco. In circa 20 minuti ci si trova all'inizio del primo tratto di ferrata, la ferrata Che Guevara comincia a quota 675 metri s.l.m. Il primo tratto di ferrata risale la parete per poi proseguire lungo un traverso, si riscende per breve tratto per proseguire su di un sentiero ghiaioso. Dopo circa 10 minuti c'è un secondo tratto di ferrata che porta a quota 550, un breve tratto di sentiero e si ritrova ancora il cordino, si sale la parete lungo un camino. Alla fine del camino si prosegue superando delle rocce attrezzate con scalini artificiali, superato questo tratto si continua su sentiero, fino ad arrivare davanti ad una roccia segnata da una stella, oltrepassandola arrampicandoci. Superata la roccia dalla parte opposta ci si trova a quota 675 metri s.l.m. dove si trova la scritta Ernesto Che Guevara e qui inizia la ferrata. Si comincia a salire lungo la parete in verticale con un paio di traversi fino ad arrivare a quota 735 metri s.l.m. La ferrata prosegue in verticale, dove ci sono una serie dei scalini artificiali altre al cordino, fino ad arrivare a quota 820 metri s.l.m. proseguendo fino a quota 940 metri s.l.m. Con un breve traverso lungo un cengia si va ad affrontare l'ultimo tratto in verticale servito da scalini artificiali e cordino. Alla fine della ferrata ci si trova su di un sentiero, con un breve tratto servito da un cordino di sicura, per proseguire fra la boscaglia arrivando a quota 1200 metri s.l.m. dove si trova il libro delle firme e la fine della ferrata. Da qui il percorso continua fra la boscaglia ci sono ancora 3 tratti di roccia da scalare serviti da cordino, è anche ben visibile la croce di vetta del Monte Casale. Superate le ultime rocce ci si trova salendo lungo un tratto erboso, in circa 10 minuti si arriva sul piano erboso dove c'è la croce di vetta del Monte Casale 1632 metri s.l.m. e poco sotto il Rifugio Don Zio 1600 metri s.l.m. Poco distante dalla croce di vetta c'è un punto panoramico con i nomi delle cime. Rientro: si va verso il rifugio Don Zio circa 10 minuti dalla cima, da qui si prende il sentiero sat 427 verso le Sarche il percorso è lungo ci vogliono circa 3ore per arrivare al parcheggio. Il sentiero è boschivo con buona pendenza poco dopo la metà, dove si arriva ad incrociare una strada forestale. Si arriva alla Casina Forestale da qui ci vogliono ancora 1h10 minuti par arrivare alle Sarche. Ma mano che si scende ci si avvicina alla strada statale, il sentiero finisce in un parcheggio vicino ad un tornante il n.1, dove sono anche visibili i cartelli sat, si attraversa la strada e si scendo verso Sarche. Si arriva poco sopra alla statale con l'indicazione sat Pietramurata 40 minuti, si passa nei pressi di una casa e si continua lungo una strada sterrata, per poi continuare l'ultimo tratto circa 10 minuti sulla strada statale ed arrivare al bivio che porta al parcheggio. Difficoltà: ferrata EEA Escursionisti esperti attrezzati Tempo di percorrenza 3h30 di ferrata per un totale di 6 ore circa  Treccia GPS Ferrata Che Guevara Download

Torna ai contenuti | Torna al menu