Ferrata Monte Roen - foto trekking trentino

Vai ai contenuti
Ferrate

Ferrata Monte Roen

La ferrata che porta alla Cima del Monte Roen 2116 metri s.l.m. Si può considerare di media difficoltà, si percorre in circa 1 ora. Il sentiero che porta all'attacco delle ferrata si trova nei pressi del rifugio Oltradige al Roen. Il nome Roen, è una parola aramaica che vuol dire vedetta, posto di osservazione.
Itinerario: Da Trento si va in Val di Non in direzione del paese di Dermulo prima del paese di Cles. Giunti a Dermulo si prosegue verso Romeno. Giunti a Romeno si continua per l'abitato di Amblar, appena fuori dell'abitato sulla sx ci sono i cartelli per la Malga di Romeno 1773 metri s.l.m. o anche chiamata Rifugio Roen. La strada che porta alla malga per la maggior parte è asfaltata poi prosegue su sterrato senza grosse difficoltà, nei pressi della malga si trova un parcheggio.
Dalla Malga lungo strada sterrata inizia il sentiero 560 che in circa 20 minuti porta al Rifugio Oltradige al Roen 1768 metri s.l.m. arrivati al rifugio si trova il segnavia per la ferrata Cai 523. Inizialmente il sentiero sale a zig zag verso la parete di roccia, in circa 10 minuti si arriva all'attacco delle ferrata. Il primo tratto di ferrata si sviluppa su terreno sabbioso, circa 15 metri per poi proseguire su roccia, si gira a sx su di una cengia servita da cordino di sicurezza, al termine delle cengia si sale su roccia lungo un ampio canalone, si è circa a metà delle ferrata. Al termine del tratto di roccia lungo il canalone si prosegue lungo un traverso verso dx su terreno erboso, che porta verso la fine della ferrata, dove si trova un crocefisso in legno. Alla fine delle ferrata ci si trova su di un piano erboso fra i mughi, da qui in cerca 10 minuti si arriva Cima Monte Roen segnavia Cai 523.
Rientro: Per il rientro alla malga Roen ci sono due possibilità la prima scendendo seguendo il sentiero 500 (ex501) ci si impiegano circa 45 minuti scendendo lungo sentiero erboso, e lultimo tratto su strada forestale. La seconda possibilità anche più escursionistica, facendo rientro verso il rifugio Oltradige al Roen lungo il sentiero attrezzato dei camosci circa 1 ora. (quello che ho percorso) Dalla cima del Roen si prosegue sul sentiero 500 il sentiero non presenta grosse difficoltà si prosegue fra mughi, è ben segnato. Dopo circa 30 minuti si arriva al bivio Testa Nera 1960 metri s.l.m sentiero 500 e il 560. Si continua sul 560 sentiero dei camosci, inizialmente si prosegue in discesa fra mughi e tratti boschivi, dopo circa 15 minuti si trova un cartello con l'indicazione per il rifugio, per un breve tratto si risale il bosco e poi si scende lungo sentiero ghiaioso, si è circa a metà del percorso troviamo il tratto servito da cordino di sicurezza, proseguendo su terreno ghiaioso, per circa 10 minuti. Al termine di questo tratto si continua su sentiero boschivo, in circa 15 minuti si arriva al rifugio, e da qui il sentiero dell'andata fino al parcheggio di Malga Roen.
Difficoltà: escursionistica fino al rifugio Oltradige al Roen, tratto di ferrata media difficoltà, anche il tratto servito da cordino del sentiero dei Camosci di media difficoltà per entrambi l'uso dell'attrezzatura da ferrata. Tempo di percorrenza: 2h30 circa. 
Traccia gps Ferrata Monte Roen Download.
Nb: Per arrivare alla Malga di Romeno si può anche salire dal passo delle Mendola. Escursione fatta nel periodo invernale vedi itinerario: Monte Roen. 
Torna ai contenuti