Pasubio Traversata Rif. V.Lancia Rif. A. Papa - foto trekking trentino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rifugio Vincenzo Lancia


Traversata Rifugio V. Lancia- Rifugio A. Papa

        
Questa escursione sul Pasubio, con partenza dal Rifugio Vincenzo Lancia, con arrivo al Rifugio Achille Papa, è d'interesse storico, più che alpinistico. Zona di battaglie della Prima Grande Guerra mondiale,dove si possono ancora vedere, anche grazie ad un lavoro di recupero e restauro le trincee, postazioni a difesa del vecchio confine Italo-Austriaco.  
Itinerario:
Escursione ad anello che parte dal Rifugio V. Lancia, da qui si prende il sentiero sat 105 verso Malga Pozze 1812m s.l.m. Si prosegue per il sentiero 105 Sella Piccolo Roite- Cima Palon- Rif. A. Papa. Dopo circa 20 minuti di cammino incrociamo il sentiero sat 105 E5(sentiero Europeo) proseguendo verso il Rif. A. Papa. Gradualmente si prende quota senza grande fatica su un sentiero fra i mughi lasciandoci alle spalle Il Rif. V. Lancia, Col Santo, Col Santino, la Bocchetta delle Corde, Il Monte Testo, Corno Battisti e la Vallarsa, anche questi luoghi di battaglie delle Prima Grande Guerra Mondiale. Il sentiero pianeggiante prosegue sotto il Roite 2144m s.l.m. verso la Sella del Roite. Si può anche deviare il percorso salendo sulla cresta del Piccolo Roite lungo un vecchio sentiero, è facilmente visibile si trova vicino ad una postazione scavata lungo il sentiero E5. Dalla Cresta si può ammirare le varie trincee sottostanti. In lontananza si vede il Dente Austriaco 2203m s.l.m. e alle nostre spalle la Cima del Roite. Si prosegue lungo la cresta passando sopra la Sella del Piccolo Roite, con breve discesa si riprende il sentiero E5, verso il Dente Austriaco. In circa 20 minuti su di un sentiero con fondo pietroso si arriva sul Dente Austriaco passando a fianco a delle trincee. Sulla sommità sono evidenti i segni della guerra trincee, camminamenti, croci e targhe e un altare con delle corone a memori dei caduti. Si scende lungo il sentiero che porta alla Selletta dei Due Denti 2166m. s.l.m. Poco distate c'è il Dente Italiano 2220m. s.l.m. una cittadella sotterranea scavata nella roccia. Si scende dal Dente lungo una scala di pietra si arriva nei pressi della galleria del Dente. Poco distante c'è la Selletta Damaggio 2175m. s.l.m. Si va in direzione Cima Palon 2232m. s.l.m. Massima elevazione del Pasubio che diventò luogo principale di difesa Italiano sul Massiccio del Pasubio. Si prosegue il cammino verso il Rif. A. Papa, il sentiero per un tratto prosegue in una trincea. Si Arriva Cogolo Alto 2150m. s.l.m. era la posizione immediatamente a ridosso della linea di resistenza Italiana sul Pasubio, che serviva come luogo per alloggiare le truppe di pronto interventoin caso di attacco Austriaco al Dente Italiano. Da qui manca poco al Rif. A. Papa ci si arriva con comodo sentiero in circa 30 minuti. Ritorno: Dal Rif. A. Papa si prende il sentiero sat 120 (E5) che ci riporta al Rif. V. Lancia in circa 2h40. Dopo circa 10 minuti si arriva Arco Romano 2035m. s.l.m. Dove si trova il cimitero del 157° reggimento delle Brigata Liguria, li vicino sul bordo della strada c'è un palo in ferro lavorato con supra la scritta del Moto degli Alpini DI QUI NON SI PASSA Il motto fu coniato dal Generale Luigi Pelloux nell'ottobre 1888, poco sopra a sinistra del sentiero si trova la Chiesetta S. Maria. Si Arriva al corno del Pasubio dove si trovano le trincee Italiane della prima linea, si giunge nella zona delle Sette Croci che non si riferiscono a ad eventi bellici, come si legge su di un cartello informativo posizionato su di una collina chiamata Quota 2059 nei pressi della Selletta del Groviglio 2077m. s.l.m. Dalla Selletta al Rif. V. Lancia mancano circa 1h40, il sentiero con fondo pietroso cala in una valletta, si arriva al bivio con il sentiero sat 121 si prosegue sentiero sat 120 Sella est dei Campiluzzi 2002m. s.l.m. Da qui mancano circa 50 minuti al rifugio, il sentiero attraversa una parte boschiva e dei prati per arrivare su di una strada forestale, che ci porta Alpe Pozze 1877m. s.l.m. In circa 30 minuti si arriva la Rif. V. Lancia, passando da Malga Pozze.
Difficoltà: E Escursionistica Tempo di percorrenza: 6-7 ore circa

Torna ai contenuti | Torna al menu