Trekking - FotoTrekkingTrentino

Vai ai contenuti

Trekking

La parola Trekking deriva dall'inglese è composta di due verbi to trek che significa camminare lentamente, to hike che significa camminare. Il Trekking per chi va in montagna è il seguire un sentiero "traccia" da segni lasciti su tronchi degli alberi o sassi, vecchie mulattiera, segna vie bianche rosse. Il Trekking è rispetto per la natura significa cogliere con la vista e l'udito quello che ci circonda mentre camminiamo lentamente su un sentiero il rumore del vento, il gorgoglio di un ruscello, il canto di un uccello, l'ammirare gli splendidi paesaggi, i colori dei boschi con il cambiare delle stagioni, i prati, le cime coperte di neve, una giornata di foschia può essere bella, il sorgere del sole, il tramonto tutte quelle bellezze naturali che i nostri sensi riescono a percepire e farci provare delle sensazioni di relax. Tutto questo però non deve allontanare la nostra mente alla prudenza basta poco una distrazione per farsi male o essere troppo sicuri delle proprie possibilità. Affrontare anche un piccolo ostacolo può gustare una bella giornata si deve sempre rispettare la montagna per averla amica. Ogni escursione va affrontata in modo serio, basta poco che cambi il meteo da una giornata di sole splendido ecco che ti arriva la classica nuvola "quella di Fantozzi" e si è pronti per affrontare questa situazione? O si pensava che l'escursione non fosse con certe difficoltà, cammina cammina può accadere che si perda il sentiero e la cartina del percorso? Poi non è di meno cosa ci serve nello zaino, si suda serve rientregare i sali minerali e anche del cibo adeguato.

Prepararsi per una escursione

Informarsi sull'escursione che si andrà a intraprendere cercando di capire il grado di difficoltà, la durata prevista, il profilo altimetrico, il tipo di terreno, le condizioni meteorologiche, l'abbigliamento che dipenderà dalla stagione, l'equipaggiamento.  Questa tabella riassume i gradi di difficoltà che nelle guide di ogni itinerario è proposto e la descrizione e le caratteristiche del percorso.



Tabella delle difficolta escursionistiche
T
Turistico
Itinerario su stradine o mulattiere ben tracciate.
E
Escursionistico
Itinerario su sentieri o tracce di sentiero ben visibili, normalmente con segnalazioni. Può avere tratti ripidi; tratti esposti sono di norma o protetti, o attrezzati. Può prevedere facili passaggi in roccia, non esposti e che comunque non richiedono conoscenze alpinistiche specifiche.
EE
Escursionisti Esperti
Itinerario generalmente segnalato, ma che richiede capacità di muoversi su terreni particolari, quali tratti su terreno impervio o infido, tratti rocciosi con lievi difficoltà tecniche (es. tratti attrezzati), tratti non segnalati, etc.
EEA
Escursionisti Esperti Attrezzati
Percorso attrezzato che richiede l'utilizzo dell'attrezzatura per via ferrata.
EAI
Escursionisti in Ambiente Innevato
Itinerario in ambiente innevato che richiede l'uso di racchette da neve , ma comunque su terreno senza grandi pendenze, con percorsi evidenti, e senza tratti esposti.
Tabella delle difficoltà alpinistiche
F
Facile
PD
Poco difficile
AD
Abbastanza difficile
D
Difficile
TD
Molto difficile
ED
Estremamente difficile
EX
Eccezionalmente difficile
Torna ai contenuti