Gruppo del Catinaccio Lago D'Antermoia - foto trekking trentino

Vai ai contenuti


Lago D'Antermoia


Lago D'Antermoia si trova nel Massiccio del Catinaccio che fa parte del gruppo delle Dolomiti. Il lago è d'origini glaciali, nel periodo del disgelo il lago viene alimentato da piccole sorgenti del Ruf de Antermoia che scorre in gran parte sottoterra, per poi diventare emissario con il torrente Ruf de Udai, dando la particolarità a questo lago di non prosciugarsi nel periodo estivo come accade ad altri laghi d'origine glaciale. Nei pressi del lago c'è il Rifugio Antermoia.
Itinerario:
Da Trento si va verso la Val di Fassa si arriva nel paese di Pera, qui si trova un parcheggio gratuito con la partenza della seggiovia Vajolet, e la partenza dei bus navetta che arrivano a Gardeccia. Arrivati al Rifugio Gardeccia 1948m s.l.m. ci si incammina sul sentiero sat 546  è una strada carrozzabile con un paesaggio mozzafiato sulle cime del Gruppo Catinaccio, che in circa 50 minuti ci porta al Rifugio Vajolet 2243m s.l.m.- Rifugio Preuss 2248m. s.l.m. che sono fronte le Cime del Vajolet, i due rifugi fra di loro distano 5 minuti. Dal rifugio si prende il sentiero sat 584 in circa 1h10 si arriva al Rifugio Passo Principe 2601m. s.l.m. sotto le Cime-Piccola-Grande Valbona Lungo il sentiero si possono anche vedere delle sculture di artisti di DolomiaArt(presenti fino a fine estate). Dal rifugio si prosegue sul sentiero sat 584 in circa 30 minuti si è al Passo D'Antermoia 2770m s.l.m.  e in circa 1h20 al Rifugio Antermoia. Il sentiero sale sotto il Catinaccio D'antermoia aggirandolo. Arrivati al Passo D'Antermoia ci si prensenta il Vallone D'Antermoia 2530m. s.l.m. una valle di formazione glaciale, il sentiero inizialmente è in discesa per poi diventare pianeggiante, fino arrivare al Lago D'Antermoia, da qui in circa 10 minuti si arriva al Rifugio Antermoia 2496m. s.l.m.
Rientro:
Dal rifugio si prende il sentiero sat 580 che fa parte dei sentieri della Via Alpina, Passo di Dona-Mazzin-Fontanazzo, arrivati al Passo di Dona 2516m. s.l.m. si prosegue per Val de Udai- Val de Dona- Val Duron. Il sentiero da prima su fondo ghiaioso scende verso la Val de Dona che è una distesa pianeggiante di prati e pascoli, dopo circa 40 minuti ci si trova un bivio si prosegue su sentiero sat 580 Camerloi- Val Udai- Mazzin. In circa 15 minuti si arriva a Camerloi 2200m. s.l.m. Qui comincia la discesa verso la Val Udai sentiero sat 580 Val Udai- Pian di Udai- Mazzin. Il sentiero scende in valle con buona pendenza segue in parte torrente Ruf de Udai,  per aiutare la discesa ci sono dei tratti che sono serviti da fune metallica. Lungo il sentiro si trova anche un bivacco di fortuna e si può ammirare la cascata Spina da Lèch. Il sentiero comincia a diventare boschivo si arriva al bivio Soscorza 1720m s.l..m si prosegue sat 580 verso Mazzin. Poco dopo circa 15 minuti si trova  un bivio, si abbandona il sat 580 e si prosegue per il sentiero sat 579 che ci porta verso Pera in circa 40 minuti. Il Sentiero prosegue nel bosco fino alla porte del paese di Pera, si attraversa l'abitato fino che si arriva al parcheggio dei bus navetta.
Difficoltà: EE escursionisti esperti Tempo di percorrenza: 5-6 ore

Rifugio Preuss:
apertura dal giugno a ottobre disponi di 10 posti letto
Rifugio Vajolet:
apertura da metà giugno a fine settembre, dispone di 130 posti letto divisi in stanze da 1-2-3-4-5-6-7-8-10 posti
Rifugio Passo Principe:
apertura nel periodo estivo da fine maggio a fine ottobre neve permettendo. Periodo invernale da marzo ad aprile l’apertura è subordinata al pericolo valanghe massimo 2° dispone di 16 posti letto
Rifugio Antermoia:
apertura dal 20 giugno al 20 settembre, dispone di 44 posti letto

Torna ai contenuti