Monte Gavardina - foto trekking trentino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Alpi di Ledro

Monte Gavardina

Escursione ad anello in Val di Concei nelle Alpi di Ledro, percorrendo dei sentieri della prima guerra mondiale.
Itinerario: Da Trento si va in Val di Ledro, giunti a Molina di Ledro si prosegue verso Bezzecca, poco prima del paese di Bezzecca sulla destra si trova un incrocio con l'indicazione Val Concei, la si percorre tutta fino ad arrivare al Rifugio al Faggio 964 metri s.l.m. con la possibilità di parcheggiare la macchina. Dal rifugio al Faggio inizia l'escursione lungo il sentiero sat 414. Dopo circa 10 minuti si giunge ad un bivio sentiero sat 414 – 414B. Si può scegliere uno o L'altro ( io il sat 414B in senso orario ) Il sentiero è boschivo sale lungo la Valle Lomar, dopo circa 1 si giunge in un prato, dove si trova il bivio con il sentiero sat 452 – 414B si prosegue sul sat 452 verso Sella de Lomar circa 10 minuti. Si continua sul sentiero sat 414 in un breve tratto di sentiero boschivo, per poi proseguire lungo una dorsale, in circa 40 minuti si arriva  Bocca dell'Ussol 1878 metri s.l.m. durante la salita è già visibile il Monte Gavardina e la croce che si vede a sinistra della Bocca dell'Ussol della chiesetta costruita utilizzando i resti di una postazione militare della prima guerra mondiale. Giunti alla Bocca dell'Ussol si continua lungo un sentiero in cresta passando alcune postazioni della prima guerra mondiale, ci si impiegano ancora 30 minuti per arrivare alla Cima Gavardina 2047 metri s.l.m. dove si può godere di un bel panorama sulla Val di Concei, e le cime dal Dosso della Torta fino alla Mazza di Pichea.
Rientro: Dal monte Gavardina si ritorna a Bocca dell'Ussol, si può rifare la cresta, o prendere un sentiero secondario che traversa sotto la cresta per poi congiungersi con il sentiero dell'andata. Giunti alla Bocca dell'Ussol in 5 minuti si arriva ad una postazione, dove è stata ricavata in memoria dei caduti della prima guerra La Chiesetta della Pace. Dalla chiesetta prosegue il sentiero sat 455 verso il Monte Cadria. Si può risalire una trincea in pochi minuti ci si trova sopra ad un dosso, forse una volta era un posto d'osservazione, da li si può vedere il sentiero in cresta che porta verso Monte Gavardina. Dalla chiesetta si riscende alla Bocca dell'Ussol, si prosegue lungo il sentiero dell'andata il sat 414 fino a ritornare alla Sella de Lomar. Si prosegue sul sat 414 in direzione della Malga Gui 20 minuti – rifugio al Faggio 1h20, il sentiero ritorna ad essere boschivo per circa la meta per poi proseguire su strada sterrata fino al rifugio al Faggio incrociando a circa 10 minuti dal rifugio il bivio con il sentiero sat 414 – 414B dell'andata. Difficoltà: E escursionistica Tempo di percorrenza: 5- 6 ore
Torna ai contenuti | Torna al menu