Ferrata Castel Drena Rio Sallagoni - foto trekking trentino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ferrate

Ferrata Rio Sallagoni Castel Drena



La ferrata del Castello di Drena si sviluppa lungo un canyon risalendo il letto del torrente Sallagoni, fino a arrivare nelle vicinanze al Castello di Drena. La particolarità di questa ferrata è il sentiero che si sviluppa lungo le pareti del torrente Sallagoni, servite da gradini artificiali e cordino di sicurezza, ci sono anche due ponti Tibetani, c’è la possibilità anche di non farli.
Itinerario: Da Trento nei pressi dell’autostrada Trento centro si prende la strada SS45bis Arco –Riva del Garda, si prosegue sulla statale si oltrepassa il paese di Vezzano, si giunge ad un incrocio, si gira a sinistra SP84 in direzione per i paesi di Calavino, Cavedine arrivo a Drena. Si giunge al Castello di Drena si scende lungo la strada provinciale verso il paese di Dro. Dal castello dopo circa 5 km si arriva a dei campi per il gioco del tamburello, vicino c’è un parcheggio e delle piazzole adibite per la sosta, località Lavini Dro. Dal parcheggio si attraversa un campo di ulivi, si prosegue su strada bianca in circa 10 minuti si arriva all’attacco della ferrata Rio Saligoni Castel Drena.
Ferrata: Il primo tratto della ferrata si trova sul alto sinistro del torrente si sale su gradini artificiali, superando la prima sporgenza, si prosegue in orizzontale fino a arrivare una uscita di sicurezza, e ci si sposta sul lato destro del torrente. Si prosegue lungo il canyon, per finire questo primo tratto della ferrata si scendendo sul letto del torrente. Si oltrepassa una roccia e si apre il canyon, ci si trova di fronte una cascata e il primo ponte Tibetano. Sulla sinistra si prosegue per affrontare il ponte tibetano mentre sulla destra si prosegue oltrepassando il ponte. Dopo il ponte il sentiero continua salendo su roccia ci sono dei gradini artificiali in ferro, un cordino di sicurezza. Finito questo tratto si prosegue fra le rocce e si passa in una galleria naturale. Si arriva al secondo ponte Tibetano sentiero a sinistra a destra il sentiero per evitare il ponte. Si continua salendo lungo dei gradini in legno, si arriva ad un bivio dove c’è un ponte in legno. Si attraversa il ponte a sinistra si prosegue in direzione verso il Castello di Drena, evitando l’ultimo tratto del canyon. Si prosegue sulla destra per affrontare l’ultimo tratto del canyon, si sale su per delle rocce dove ci sono dei gradini in ferro, e si arriva all’imbocco dell’ultimo tratto del canyon che è servito da staffe, con dei passaggi suggestivi bel la particolarità del posto. Alla fine del canyon si affronta l’ultimo tratto di roccia servita da cordino, e si arriva all’uscita della ferrata alle spalle del Castel di Drena. Da qui in circa 5 minuti si arriva al castello, che si può anche visitare, poco distante c’è anche un bar per fare una sosta.
Rientro: Per il rientro ci sono due possibilità o si scende lungo la strada provinciale tagliando lungo dei sentieri, oppure si torna indietro, si prende il primo sentiero che si trova sulla destra, che porta verso il ponte di legno vicino al secondo ponte Tibetano, e da qui si ripercorre la ferrata scendendo fino al parcheggio.
Difficoltà: EEA escursionisti esperti attrezzati difficolta della ferrata media Tempo di percorrenza: in totale 2 ore circa

Torna ai contenuti | Torna al menu