Rifugio Bindesi - foto trekking trentino

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Marzola

La Marzola
La Marzola si trova ad est di Trento e divide il capoluogo dalla Valsugana. E' Formata da rocce sedimentarie calcari. Dalla sua cima Marzola sud 1743 slm si gode di un panorama stupendo, si trova anche un'osservatorio circolare con le mire e i nomi delle cime circostanti: il Gruppo del Brenta, la Catena del Lagorai, del Carè Alto, Cevedale, le Dolomiti, Pale di S. Martino, vista sulla Val Dell'Adige e la città di Trento, la Valsugana e il Lago di Levico.


ITINERARIO: dal Rifugio Bindesi

Da Trento si sale verso Villazzano, si prosegue per la località Grotta di Villazzano, per continuare sulla strada dei Bindesi, che ci porta all'omonimo Rifugio Bindesi Pino Prati 611 slm. Dal rifugio si prosegie su sentiero boschivo segnavia 412 Pian dei Bindesi, Rifugio Maranza, si arriva al bivio Sas del Carpen 820 slm si proseguendo sul sentiero 412 verso Rifugio Maranza, bivacco R. Bailoni 1.650 slm. Prima di arrivare al rifugio Maranza poco sotto troviamo l'indicazione per la Cros De Maranza punto panoramico sulla città di Trento e la Valle Dell'Adige. Arrivati al Rifugio Maranza 1072 slm si continua sul sentiero 412 verso il Bivacco R. Bailoni, Cima Marzola Sud, Sella della Marzola. Lungo il percorso troviamo il restauro si una Calcara che è un enorme forno per fare la calce. L'escursione prosegue lungo il sentiero 412 si arriva al Bivacco R. Bailoni 1623 slm aperto tutto l'anno, già da li si può godere di un splendido panorama. Dal bivacco manca poco per arrivare alla Cima Marzola Sud 1736 slm. 10 minuti circa. Si scende lungo il sentiero 412 sella della Marzola 1692 slm , per risale alla Cima Marzola 1737 slm. Da li si può proseguire e prendere il sentiero 411 che si collega con il 412 per il rientro. L'itinerario è possibile farlo anche nel periodo invernale con le ciaspole. Diffilcoltà: E escursionistica Tempo: 5 ore

Torna ai contenuti | Torna al menu