Rifugio Maranza - foto trekking trentino

Vai ai contenuti
La Marzola
Itinerario dal Rifugio Maranza

Da Trento si prende la tangenziale verso Padova seguire le direzioni verso S.Donà , Povo si passa una galleria poco dopo si trova una rotatoria a sx svoltare per Povo. Proseguire verso Povo centro, seguire le indicazioni (cartelli marrone) Passo del Cimirlo. Raggiunti al Passo del Cimirlo seguire le indicazioni Rifugio Maranza. 1072 slm. Appena sotto il rifugio troviamo un comodo parcheggio con una piantina della Marzola e i vari percorsi. Da li parte l'escursione per il sentiero segnavia 412 che pochi minuti dopo lo si abbandona arrivati al bivio Pradei  alla Maranza 1085 slm. per prendere il 426 Pra dei Albi, si prosegue per il segnavia 426 direzione Bivacco Malga Nova 1210 slm. Si continua per il segnavia 426  direzione Stoi del Chegul. 1330 slm. ( Erano dei magazzini costruiti durante la prima guerra mondiale dai Austriaci scavati nella roccia.) con un punto panoramico sulla Val Valsugana. Dal bivio si prosegue per segnavia 411 Doss dei Corvi, Raggiunto il bivio Doss dei corvi si continua sul segnavia 411 Sella della Marzola, circa a metà strada troviamo un bivio segnavia 411 e 411A. Con il primo si prosegue e si arriva alla Sella della Marzola 10 minuti sotto la Cima Marzola, con il secondo si arriva direttamente alla cima Marzola (io ho preso il 411A) Si passa a fianco ad una sporgenza chiamata  L'Omenet (che ricorda il profilo di un uomo). Da qui ricomincia il rientro verso il Rifugio Maranza, Si scende verso la Sella della Marzola, e la seconda cima, Cima Marzola Sud segnavia 412, si prosegue per il Bivacco R. Bailoni. Seguendo il segnavia 412 sentiero boschivo in circa 1 ora di cammino si arriva al rifugio Marzola ( Giro fatto antiorario)
Difficoltà: E escursionistica Tempo:5 ore circa TRECCIA GPS MARZOLA dal Rifugio Maranza DOWNLOAD  
Torna ai contenuti